MondoMotori MondoMotori

HOME

SCRIVI

MAPPA

PUBBLICITÀ

WineReport
WrCLUB
 
 
WinenewsVino & Co.TravelFoodShoppingCuriositàWrClub
della settimana

VINO DELLA SETTIMANA

NEWS DELLA SETTIMANA

del mese

STRADE DEL VINO

L'OPINIONE

L'INTERVISTA

VINI ALL'INDICE

OBIETTIVO DOC

DICONO DI LUI

RITRATTI AZIENDALI

LA DEGUSTAZIONE

NOVITA' IN CANTINA

VINI DAL MONDO

LE TEMPS RETROUVE'

L'EVENTO

I LOCALI DEL VINO

LIBRI

COMUNICATI STAMPA



COMUNICATI STAMPA del 09/10/2008

En plein di premi e riconoscimenti per Elvio Cogno dalle guide italiane 2009


COMMENTA LA NOTIZIA
SUL FORUM

Novello (CN) – È notizia recente che le quattro autorevoli guide enologiche italiane hanno assegnato massimi riconoscimenti e premi all’azienda Elvio Cogno.

È stato confermato dalla “Guida Vini d’Italia” 2009 del Gambero Rosso – Slow Food il Barolo DOCG Ravera 2004. Dopo l’assenza del 2008, il Barolo Ravera ha riconquistato i tanto ambiti 3 bicchieri.

“I Vini d’Italia” 2009 de L’Espresso ha inserito il Barolo DOCG Vigna Elena 2003 tra i Vini d’Eccellenza 2009, nelle prime pagine della guida.
Forse non tutti sanno che il Barolo Vigna Elena è prodotto dal vitigno nebbiolo nella sottovarietà del rosè, utilizzato in purezza. È un vino concepito nel rispetto delle tradizioni e seguendo scrupolosamente i consigli e i segreti tramandati di padre in figlio. È un vino per i puristi del Barolo.

Altrettanto d’eccellenza sono le Super Tre-Stelle assegnate dalla Guida “I vini di Veronelli” 2009 al Barolo DOCG Ravera 2004 e Barolo DOCG Vigna Elena 2003. Per il secondo anno consecutivo il Barolo Ravera viene riconfermato dalla redazione di Veronelli. Anche il Barolo Vigna Elena acquisisce il meritato blasone.

E per concludere, si aggiungono i 5 grappoli della Guida edizione n. 10 “Duemilavini” 2009 di Ais-Bibenda, al Barolo DOCG Ravera 2004. Si riconferma la presenza dei Vini di Cogno nella guida dell’AIS, ascendendo alla vetta dei cinque grappoli.

A Novello, sul Bricco Ravera, uno dei più nobili cru del paese per la produzione di Barolo, e in eccellente posizione panoramica, troviamo la cantina circondata da dieci ettari di terreno, di cui nove destinati a vigneto. Sono ormai quattro generazioni ad avvicendarsi nella tradizione vitivinicola, ma è con Valter Fissore e Nadia Cogno che inizia, nel 1990, la nuova sfida del recupero del cascinale settecentesco, e la trasformazione in un centro di vinificazione moderno e funzionale , nel rispetto della tradizione e del territorio.

Accanto alle nuove viti di nuovo reimpianto convivono quelle storiche, che danno vita a vini di indiscutibile eccellenza. Su tutti, Barolo e Barolo Ravera, dal cru Ravera in eccellete esposizione a sud, insieme al Barolo Vigna Elena, prodotto soltanto nelle migliori annate, sono l’elite della produzione di Elvio Cogno. Da corollario alle DOCG, si producono con esperienza e passione i tre rossi DOC, Barbera d’Alba Bricco dei Merli, vino di carattere tipicamente piemontese, Dolcetto d’Alba Vigna del Mandorlo, mai considerato secondo al Barolo e Langhe Rosso Montegrilli, frutto della sintesi tra Nebbiolo e Barbera. Nas-Cëtta, o più comunemente Nascetta, dall’omonimo vitigno a bacca bianca, probabilmente autoctono di Novello, è prodotto di nicchia e testimone della memoria storica del territorio.

Tra bicchieri, grappoli, stelle e vini di eccellenza, ciò che maggiormente rafforza e conferma la filosofia aziendale è la scelta di qualità, che premia il lavoro di anni e conferma che la direzione intrapresa è, fuori di ogni dubbio, quella giusta.

Valter Fissore, la moglie Nadia Cogno e il papà Elvio, insieme a tutta la famiglia, festeggiano la notizia con discrezione, ma alzando in alto i calici di Barolo, in un festoso brindisi, augurandosi un 2009 ricco di soddisfazioni.





Auto usate